British Medical Journal: numero dedicato alle Medicine Alternative  [21.10.2005]


Il numero del 15 Ottobre 2005 del British Medical Journal (BMJ) dedica copertina e servizi alle "Medicine Alternative".

Due mesi fa un pessimo articolo "contro" l'Omeopatia ha avuto molta eco sulla carta stampata e persino in TV, perchè era stato pubblicato su una importante rivista scientifica,  Lancet. Adesso, i media dovrebbero accordare un analogo interesse alle nuove notizie sull'argomento, visto che sono anch'esse pubblicate su una delle più autorevoli riviste scientifiche mondiali (il BMJ è la rivista di medicina generale  più diffusa on-line). Nessuna notizia, invece, è apparsa sui giornali.

La novità più rilevante riportata dal BMJ è un'importante studio sui costi/benefici dei trattamenti medici, da cui risulta che un maggiore spazio istituzionale alle Medicine Non Convenzionali farebbe DIMINUIRE i costi del sistema sanitario nazionale. Si tratta, evidentemente, di risultati non graditi agli interessi della "ufficialità": notizie scientifiche "non politicamente corrette". La direttrice della rivista intitola eloquentemente il suo editoriale: "Teniamo i politici fuori da queste cose".

Da notare che sul BMJ la maggior parte degli articoli, anche in full-text, sono consultabili liberamente.

Ciro D' Arpa Dip. di Epistemiologia ed Etica, Società Italiana di Medicina Omeopatica omiopa@tin.it

 

[invia per email]