il Tribunale per i diritti del Malato dell' Emilia scrive al Comitato: appoggiamo il PdL Borghi  [20.09.2006]

Riportiamo il tesro integrale dell'omportante lettera del Tribunale per i diritti del malato -sezione Emiilia Romagna a favore del Progetto di Legge Borghi sulle MNC

-------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 Tribunale per i diritti del malato

www.cittadinanzattiva.it

Bologna, 09.09.2006

Dott. Paolo Roberti di Sarsina, Coordinatore

Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento

per le Medicine Non Convenzionali in Italia


Caro Paolo,

non potendo partecipare al Convegno del SANA “Medicine Complementari: una legge per l'integrazione”, ti sarei molto grata se potessi trasmettere il nostro pensiero circa la possibilità di un reale riconoscimento all'attuazione applicativa delle terapie con Medicine Non Convenzionali.


Avevo partecipato con molto interesse all’udienza conoscitiva del febbraio scorso, dopodiché non ho più avuto alcuna informazione, per cui quando recentemente dalla stampa, ho appreso che la Regione, avvalendosi dell’art. 121 della Costituzione, ha fatto proprio il progetto presentato dal Consigliere Gianluca Borghi, mi si è aperto il “cuore”.


Se vogliamo veramente far parte di “questa Europa”, dobbiamo conoscere entrando nella Cultura e nelle tradizioni degli Europei, comprese anche le tecniche e le conoscenze per la “Cura complessiva dell' Uomo”.


Inoltre l’aumento del flusso immigratorio, ci obbliga a maggior ragione, a tener conto delle diverse provenienze, culture e tradizioni di quei cittadini che dobbiamo aiutare ad integrarsi socialmente nel nostro territorio. 


Pertanto è molto importante che venga riconosciuto per tutti, il diritto alla libera scelta alle cure, con il sostegno ovviamente del Medico curante.


Il nostro Movimento “Cittadinanzattiva - Tribunale per i Diritti del Malato”, non può non essere in prima fila con i Medici, gli Operatori sanitari e le Associazioni di pazienti a sostenere e sollecitare la Classe Politica, il Ministero della Salute, l’Università, dal punto di vista della formazione e della ricerca, a dare il riconoscimento dovuto alla proposta di legge del Consigliere Borghi, legiferando affinché le Medicine Non Convenzionali facciano parte dei vari Prontuari Terapeutici.   

 

A te il rappresentarci e di nuovo scusami se non potrò essere presente, con l’impegno di incontrarci prestissimo.

       

Grazie e saluti cordialissimi

Adriana Gelmini, Segretaria Regionale di Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del Malato

Via Boldrini 18/B, Bologna tel. 051-244426 fax 051-6393659 tdm.bologna@libero.it

[invia per email]