Natale (FISM) scrive a Ronchi (FIAMO)  [28.09.2006]

Riceviamo e pubblichiamo una letttera aperta di Nicola Natale, coordinatore della Commissione Medicine Complementari della FISM ad Antonella Ronchi, presidentessa della F.I.A.M.O

 

Lettera aperta inviata a WWW.OMEOMED.IT


Gentile Dott.ssa

Antonella Ronchi

Presidente FIAMO


E p.c. Prof Spinelli

Presidente FISM


Gentile dottoressa Antonella Ronchi

E’ stato seguito con attenzione un epistolario che ha fatto seguito alla decisione della Federazione Italiana delle Società Medico Scientifiche, cui sono affiliate oltre duecento Società Scientifiche, di istituire 8 Commissioni, tra cui la Commissione per le Medicine Complementari.

Le Commissioni sono uno strumento che la FISM si è voluto dare per facilitare il suo compito di favorire lo sviluppo delle Società ad essa affiliate.

In particolare la FISM ha ritenuto di voler facilitare l’inserimento delle Medicine Complementari nel mondo medico scientifico italiano e pertanto ha ISTITUITO ( non “istituendo”) tale Commissione che è stata affidata non a una società di medicina complementare ma ad un membro del Consiglio Direttivo interessato all’argomento.

Seguendo il suggerimento del Direttivo di costituire commissioni agili, e quindi non numerose, per agevolarne la produttività, sono stati chiamati a farne parte

  1. il Prof Emilio Minelli, esperto in MC per la diffusione delle quali ha stretto, tra l’altro, rapporti con OMS, Università di MC cinesi, Università degli Studi di Milano, Regione Lombardia, con funzioni di Segretario. Il Prof Minelli è stato tra l’altro il primo dei non eletti alle ultime elezioni delle cariche istituzionali della FISM

  2. la dott.ssa Bianca Canesi per il prezioso lavoro svolto con il precedente Direttivo FISM in ambito di Medicine Complementari

  3. i rappresentanti di

    1. Società Italiana di Omotossicologia

    2. Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata.

Come può leggere nella lettera allegata, sono state invitate 11 (undici) ( non cinque come da Lei scritto) società affiliate alla FISM che sono state ritenute interessate a collaborare con questa Commissione.

La Commissione si propone la proposizione di interventi e di azioni, la cui attuazione dovrà essere approvata e condivisa da tutte le Società affiliate alla FISM operanti nel settore delle Medicine Complementari.

L’operazione qui descritta, come chiunque può constatare ha creato solo un Centro di Servizio, cosa ben lontano da ogni logica di potere.

I termini da Lei usati e la modalità della lettera aperta da Lei scelta per le Sue esternazioni possono solo derivare da uno stato d’animo che ha portato ad una “considerazione scritta di getto”; solo in tale veste ci auguriamo essa sia stata scritta per non dover dare alle definizioni da Lei gratuitamente usate e divulgate un significato tale da richiedere ben altro intervento societario che non questa lettera.

In questa sede rinnoviamo l’invito alla collaborazione a tutti quanti fossero interessati ad un lavoro lungo e faticoso per costruire in Italia un clima favorevole allo sviluppo delle Medicine Complementari senza creare ostacoli a nessuno ma offrendo il peso di una Federazione come la FISM perché si possa realizzare il desiderio di tante Società coinvolte nella diffusione scientificamente valida delle Medicine Complementari.

Il Coordinatore della Commissione Medicine Complementari

                                                                                                                      

Milano 25 settembre 2006


[invia per email]