Attacco di alcuni scienziati alle Medicine Non Convenzionali: la risposta del Comitato di Consenso  [28.04.2007]

 

Il Comitato Permanente di Consenso e Coordinamento per le Medicine Non Convenzionali in Italia (www.fondazionericci.it/comitato)

che è il principale network europeo multiprofessionale  e multidisciplinare di medici e pazienti delle Medicine Non Convenzionali, riconosciute dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Agopuntura, Medicina Tradizionale Cinese, Medicina Ayurvedica, Medicina Omeopatica, Medicina Antroposofica, Omotossicologia, Fitoterapia, Osteopatia, Chiropratica), esprime grandi preoccupazioni per le gravi conseguenze sociali che potrebbero venire dalla presa di posizione contro le Medicine Non Convenzionali assunta ieri da illustri scienziati.
 
Gli Scienziati dell'Associazione "Galileo2001" e del "Gruppo 2003" si sono espressi contro la regolamentazione da parte dello Stato delle Medicine Non Convenzionali (MNC), fatto che porterebbe al loro ingresso negli insegnamenti universitari e soprattutto nel Servizio Sanitario Nazionale al pari di altre nazioni della Unione Europea.
 
Gli illustri colleghi affermano che lo stato deve firmare ed approvare solo ciò che ha una base scientifica.
 
Concordiamo pienamente con gli illustri scienziati sul fatto che la medicina debba tendere ad essere il più possibile scientifica.

Peraltro, bisogna dire al riguardo che, nonostante le difficoltà economiche e metodologiche incontrate, lo stato attuale della ricerca sulle MNC, sia clinica che di base, è tutt'altro che inconsistente, anzi è estremamente ricca di dati positivi, accessibili a chiunque voglia documentarsi con curiosità e libertà di giudizio.

Non si può peraltro non rilevare che, se si dovessero offrire ai cittadini solo i trattamenti di medicina rigorosamente basati sulle prove di efficacia (Evicence-based Medicine), anche la maggior parte dei trattamenti convenzionali dovrebbe sparire dal SSN, come, ad esempio, viene riportato in recentissimi studi pubblicati sul British Medical Journal.
 
Un elemento di contraddizione è il fatto che gli stessi scienziati firmatari che lamentano la mancanza di studi scientifici si sono in più occasioni pronunciati contro lo stanziamento  di fondi per una ricerca esaustiva nel campo delle MNC, fondi senza i quali è molto difficile produre le tanto richieste evidenze scientifiche.
 
Le migliaia di medici, odontoiatri, veterinari e i milioni di pazienti assistiti con piena soddisfazione, da costoro annoverati evidentemente nell'ennesima categoria di "diversi", continuano e continueranno a portare avanti in modo trasparente e non condizionabile l'esigenza del dialogo e della collaborazione sulla base di reciproco riconoscimento e pari dignità per una Medicina umanistica scientificamente fondata, sostenibile, ecobiopsicologica qual è la visione della Medicina Centrata sulla Persona che noi propugnamo.

Dott. Paolo Roberti di Sarsina, Coordinatore del Comitato

www.fondazionericci.it/comitato
 

  1. Associazione “Asclepieion” per lo studio delle neuroscienze e le terapie integrate in psichiatria, Bologna – Presidente Dott. Paolo Roberti di Sarsina

  2. Associazione di Medicine Complementari del Friuli Venezia Giulia, “Belenos”, Bagnaria Arsa (UD) - Presidente Dott. Fabio Burigana

  3. Associazione Italiana di Omeopatia di Risonanza, AIOR, Piacenza - Presidente Dott. Michael Kofler

  4. Associazione Italiana Pazienti della Medicina Antroposofica, AIPMA, Milano - Presidentessa Dott.ssa Laura Borghi

  5. Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, AIOT, Milano - Presidente Dott. Ivo Bianchi

  6. Associazione “Lycopodium Homeopathia Europea”- Scuola di Omeopatia Classica "Mario Garlasco”, Firenze - Presidente Dott. Carlo Cenerelli

  7. Associazione Nazionale Medici Fitoterapeuti, ANMFIT, Empoli - Presidente Dott. Fabio Firenzuoli

  8. Associazione Pazienti Ayurvedici “Atah”, Bologna - Presidente Dott. Guido Sartori

  9. Associazione di Ricerche e Studi per la Medicina Antroposofica, ARESMA, Milano - Presidente Dott. Angelo Franzini

  10. Federazione Italiana delle Associazioni e dei Medici Omeopati, FIAMO, Terni - Presidentessa Dott.ssa Antonella Ronchi

  11. Federazione Italiana delle Società di Agopuntura, FISA, Bologna - Presidente Dott. Carlo Maria Giovanardi

  12. Homoeopathia Europea-Internationalis, HEI, Bruxelles - Presidente Dott. Carlo Cenerelli

  13. Liga Medicorum Homoeopathica Internationalis, LMHI, Berna - Vice Presidente per l’Italia Dott. Renzo Galassi

  14. Nobile Collegio Omeopatico, NCO, Roma - Presidentessa Dr.ssa Anna Maria Rigacci

  15. Società Italiana di Farmacoterapia Cinese e Tradizionale,  SIFCeT, Roma - Presidentessa Dott.ssa Grazia Rotolo

  16. Società Italiana di Medicina Antroposofica, SIMA, Milano - Presidente Dott. Mauro Alivia

  17. Società Italiana di Medicina Integrata, SIMI, Bettona (PG) - Presidentessa Dott.ssa Simonetta Marucci

  18. Società Italiana di Medicina Omeopatica, SIMO, Palermo - Presidente Dott. Ciro D’Arpa

  19. Società Italiana di Omotossicologia e Omeopatia, SIOOM, Carsoli (Aq) - Presidente Dott. Luigi Minonzio

  20. Società Scientifica Italiana di Medicina Ayurvedica, SSIMA, Milano - Presidente Dott. Antonio Morandi

  21. Tribunale per i Diritti del Malato – CittadinanzAttiva Emilia-Romagna, Bologna – Segretaria Regionale Sig.ra Adriana Gelmini

  22. Unione di Medicina Non Convenzionale Veterinaria, UMNCV, Bologna - Coordinatore Dr. Francesco Longo


Comunicato stampa del 19\04\2007

[invia per email]